La Dieta Buddhista: il Corpo al servizio dello Spirito

8 Luglio 2018 Pubblicato in Nutrizione

La Dieta Buddhista che avrebbe dovuto seguire anche il Buddha

La filosofia buddhista intende l’alimentazione, non solo come nutrimento per il corpo, ma come parte essenziale per la mente e lo spirito.

Con la dieta buddhista si mira con un’alimentazione molto leggera e piacevole, a soddisfare ogni componente del nostro essere, senza essere punitiva e severa.

La dieta buddhista si propone di seguire uno dei cardini fondamentali della filosofia buddhista, ovvero ricercare la verità nel mezzo.

Si tratta di un approccio psicologico, in quanto da un lato viene richiesto di attuare un’auto-moderazione, che limita gli eccessi alimentari, mentre dall’altro, viene richiesto di non imporsi restrizione dannose per la mente e per il corpo.

La dieta si basa su una forte componente vegetariana e di consumare, al contempo, anche alimenti provenienti dal regno animale, come latte, uova, pesce.

Non c’è da stupirsi se in questo tipo di dieta ci sia una componente animale: i buddisti infatti, non intendo uccidere gli animali per nutrirsi, bensì accettano i doni dai fedeli che portano cibi di questo tipo.

La dieta buddhista permette di perdere fino a 4 kg in un mese, con 1200 calorie al giorno, dimagrendo in maniera lenta e leggera, nel rispetto del ritmo del corpo, eliminando gli eccessi, quali il consumo di cibi eccitanti, alcolici e limitare il consumo della carne, a favore invece di legumi, cereali, verdura e frutta, riso e carote.

L’approccio a cui bisogna accostarsi mentre ci si nutre è quello di consumare i pasti con lentezza e meditazione, ringraziando ogni giorno per i doni alimentari che ci sono concessi.

Il mattino può iniziate con una tazza di yogurt, preferibilmente greco, accompagnato da avena e da un frutto.

A pranzo è preferibile consumare cereali e verdure, come i ceci con lo zafferano, il riso e le carote, mentre a cena è possibile variare l’alimentazione preferendo legumi, cereali, verdura e frutta, aggiungendo grano saraceno, pesce magro alla griglia o al vapore, oppure uova o pollo arrosto.

Il tutto va sempre accompagnato con riso e verdure, per dare vita a dei piatti unici, leggeri e nutrienti.

Pro e Contro della Dieta Buddhista

 Pro:

 Gratitudine per il cibo che stiamo ricevendo

Ricca di fibre, vitamine e sali minerali

Disciplina e permissività al contempo

Contro:

 Non tutti amano lo yogurt a colazione

Assenza di spuntini a metà giornata

Carente di nutrienti essenziali, quali le proteine

Per sapere come perdere peso in modo leggero e senza perdere nessun nutrienti contattami per ricevere una Consulenza Benessere Dea Gratuita.

“Sii sempre riconoscente per gli affetti e le persone che già hai vicino a te. Un cuore grato ti rende felice” (Detto Buddhista)

 La tua benessere DEA